Monte Haguro – 羽黒山

Il monte Haguro è uno dei tre monti sacri di Dewa e rappresenta una delle principali cose da vedere nella prefettura di Yamagata. Questa meraviglia del Tōhoku ospita ospita una splendida pagoda a cinque ordini, a cui si arriva salendo una lunga scalinata nella foresta.

HagurosanHagurosan (3)

Cos’ha di speciale il monte Haguro?

Hagurosan (2)

Il monte Haguro è, insieme al Gas-san e allo Yudono-san, uno dei tre monti di Dewa, ovvero i Dewa Sanzan: montagne sacre dove, da 1400 anni a questa parte, si pratica il culto dello Shugendō, una dottrina che unisce il buddismo esoterico alle credenze scintoiste.

Il monte Haguro è il più basso di queste tre cime, ma è l’unico a cui si può accedere durante tutto il corso dell’anno. Qui, inoltre, si trova il santuario di Dewa, che detiene il ruolo centrale tra i luoghi di culto di quest’area. Il tetto in paglia del Sanjin Gosaiden, con i suoi 2 metri di spessore, è il più spesso di tutto il Giappone.

Il monte Haguro è un luogo dalla natura rigogliosa: i monaci Shugendō, chiamati Yamabushi, si immergono nella foresta di questo luogo ancestrale per esercitarsi nelle pratiche ascetiche; è possibile vederli anche tra gli edifici del santuario e sentire il suono dei loro Horagai, delle grandi conchiglie usate come corni.

Nascosta tra gli alberi si trova una maestosa pagoda a cinque ordini, designata come tesoro nazionale.

Come si arriva al monte Haguro?

Clicca qui per sapere come raggiungere questa montagna sacra! Siete pronti ad affrontare una lunga scalinata?

Impressioni

Hagurosan (4)

Abbiamo visitato il monte Haguro in luglio e, raggiungendolo in auto, siamo passato sotto a un grande torii alto 21 metri che segna l’ingresso della zona sacra. Abbiamo raggiunto la cima della montagna percorrendo la lunga scalinata di pietra ai lati della quale si stagliavano gli altissimi cipressi sugi (cryptomeria japonica).

Ciò ha rappresentato per noi una buona metà del fascino di questo luogo: man mano che si sale si ha l’impressione di entrare in un altro mondo, misterioso e antico.

Hagurosan (5)

Arrivati sulla cima ci siamo avvicinati allo Sanjin Gosaiden: mentre ammiravo lo spessore del tetto in paglia abbiamo potuto sentire i mantra dei monaci accompagnati dal forte suono dei tamburi, è stato molto emozionante.

Ci siamo poi addentrati nella foresta dove una piccola cascata faceva da sfondo ad un complesso di piccoli edifici sacri collegati da un grazioso ponte rosso. Proseguendo, ci siamo ritrovati al cospetto della pagoda: siamo rimasti incantati da questa costruzione alta ben 29 metri.

Il monte Haguro è un luogo degno del suo ruolo, l’atmosfera di sacro e di antico che si respira resterà per sempre tra le sensazioni più belle che abbiamo mai provato.

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.