*

Kochi – 高知 (1/2)

Date: Updated:2017/10/22 Italiano , , ,

Questa volta presentiamo in generale la città di Kochi, capoluogo dell’omonima prefettura.

Kochi ha una popolazione di circa 340 mila abitanti, ed è capoluogo della prefettura di Kochi, situata nella parte meridionale dell’isola dello Shikoku.
Kochi è una città che offre molti spunti per un’accurata visita!

Grazie alla corrente oceanica Kuroshio, a Kochi l’estate arriva relativamente presto rispetto ad altre città situate alla medesima latitudine, e questo, assieme alla presenza di piante tropicali come le palme lungo i viali alberati del centro, danno un’atmosfera alquanto esotica a questa città.

SONY DSC

 

Parlando di Kochi, non può mancare un riferimento al celebre protagonista della Restaurazione Meiji, Sakamoto Ryoma, nativo proprio di questa città. Mentre egli era in vita, inoltre Kochi era chiamata provincia di Tosa, nome che viene tuttora utilizzato per riferirsi ad alcune località, o stazioni ferroviarie.

SONY DSC

 

Accesso

 

Per raggiungere Kochi, l’aereo è il mezzo migliore, specialmente se si proviene da Tokyo.

・In aereo

L’aeroporto di Kochi Ryoma è il principale scalo della città. Da Tokyo Haneda vi si arriva in circa 90 minuti, e in 45 minuti dall’aeroporto del Kansai o Itami di Osaka. Le tariffe dei voli di andata e ritorno si attestano fra i 20 e i 30 mila yen, ma se si è fortunati è possibile trovare un’andata e ritorno a meno di 10 mila.

Una volta giunti all’aeroporto, sono disponibili dei collegamenti via autobus per il centro città, tramite la compagnia Tosaden Bus. Per arrivare in città servono circa 40 minuti.

Orari del bus (in alto a destra è presente il pulsante “ENGLISH” ): http://tinyurl.com/lpnkqqf

 

・In treno

 

da Tokyo

Per arrivare da Tokyo a Kochi in treno è necessario fare un cambio a Okayama, a cui si può arrivare in circa 3 ore e 20 minuti con lo Shinkansen Nozomi (circa mezzora in più se usate lo Hikari). Da Okayama quindi si può prendere un espresso limitato “Nampu”, diretto a Kochi. Da Okayama a Kochi servono circa 2 ore e mezzo.

  Si può inoltre arrivare anche con un comodo viaggio in treno notturno. Attorno alle 10 di sera, il treno Sunrise Seto lascia la stazione di Tokyo, e la mattina del giorno dopo, verso le 7, arriva a Sakaide. Qui si cambia con un espresso limitato “Shimanto”, e si arriva a Kochi verso le 9:30. Il Sunrise Seto è inoltre uno dei pochi treni notturni giapponesi e, sebbene non sia proprio economico, rappresenta un’interessante esperienza di viaggio!

da Osaka

Per arrivare da Osaka a Kochi, prendiamo prima un treno per Okayama. Con lo Shinkansen possiamo arrivare in meno di 1 ora, e quindi si può prendere un espresso limitato “Nampu”, diretto a Kochi. Da Okayama a Kochi servono circa 2 ore e mezzo.

Se avete il Japan Rail Pass potete spostarvi con Shinkansen e espressi limitati liberamente, ma fate attenzione al nome del treno: non avrete accesso ai treni Nozomi e Mizuho, e se volete utilizzare il notturno Sunrise Seto, sarà necessario pagare un supplemento per la cabina letto. 

 

・In bus notturno

 

Il metodo più economico per raggiungere Kochi da Tokyo è sicuramente un bus notturno. Il prezzo medio è di circa 10.000 yen, ma prenotando in anticipo si può trovare un biglietto di sola andata anche a soli circa 7000 yen.

Ricerca bus (giapponese): http://tinyurl.com/lkkxekt

 

Da Osaka, vista la distanza inferiore rispetto a Tokyo, è possibile utilizzare anche bus diurni. Sono necessarie circa 6 ore di viaggio, durante le quali si attraversano anche i maestosi ponti sospesi di Akashi e Naruto, e il costo è di circa 5000 yen.

Ricerca bus (giapponese): http://tinyurl.com/nc5uyd8

 

・Spostarsi a Kochi

Loading
Centra mappa
Traffico
In bicicletta
Trasporti

L’area urbana di Kochi è servita da una rete tranviaria chiamata “Tosa Densha“. La rete si sviluppa lungo due direttrici che si incrociano presso Harimaya-bashi, e partono dalla stazione di Kochi. Il prezzo è di 200 yen a viaggio, qualunque sia la distanza percorsa, ed è disponibile anche un biglietto giornaliero.

SONY DSC

 

Cosa c’è da vedere a Kochi?

 

Castello di Kochi

SONY DSC

Il castello di Kochi è il simbolo della città, ed è uno dei 12 castelli “autentici” del Giappone, ossia conservati quasi integralmente sia all’esterno che all’interno. Fondato nel 1601 da Yamauchi Kazutoyo, oltre ad avere una funzione militare, il maniero era utilizzato anche come residenza.

Prima di arrivare al torrione principale è necessario percorrere diversi scalini e salite, ma il panorama dall’alto è davvero magnifico. Ci si rende conto quanto Kochi sia circondata dal verde e dalla natura.

SONY DSC

 

Accesso:Fermata “Kochi-jo-mae” del tram, 5 minuti a piedi; 20 minuti a piedi dalla stazione di Kochi (JR Shikoku)

 

Ponte Arimaya (Harimaya-bashi)

SONY DSC

Procedendo verso sud dal viale che si origina alla stazione, è possibile vedere a un lato della strada un ponte rosso scarlatto di circa 20 metri di lunghezza.

Si tratta del ponte Harimaya, utilizzato dagli abitanti di Kochi sin dal periodo Edo. Il ponte era utilizzato per collegare i negozi di due potenti mercanti, Harimaya e Hitsuya.

Accesso: 15 minuti a piedi dalla stazione di Kochi, o di fronte alla fermata del tram di “Harimaya-bashi“.

 

Leggi il seguito dell’articolo! → Kochi(2/2)

 

Related Post

Google Adsense

Google Adsense

Message

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Google Adsense

Ishigaki-jima – 石垣島

  Il mare, l’estate

Monte Nokogiri – 鋸山

Parliamo di una delle meraviglie de

Noboribetsu Onsen – 登別温泉

In tutte le leggende giapponesi più

More...

shares
PAGE TOP ↑