Sakurajima – 桜島

Sakurajima, nella prefettura di Kagoshima, è uno dei vulcani più caratteristici dell’intero Giappone e uno dei simboli dell’isola del Kyūshū.

Sakurajima

Il vasto territorio della prefettura di Kagoshima, possiede molti scorci spettacolari, fra selvagge foreste e innumerevoli isole tropicali, ma questa volta presentiamo le attrazioni del monte Sakurajima e quelle principali della città.

Che cosa ha di speciale il Sakurajima?

Kagoshima sakurajima

Clima tiepido, un imponente vulcano sullo sfondo e un colorito e particolare dialetto, permettono a Kagoshima di fregiarsi del titolo di “Napoli del Giappone” (Almeno secondo i giapponesi).

A differenza del dormiente Vesuvio, tuttavia, il monte Sakurajima è uno dei vulcani più attivi del Giappone: e con il suo fumo, è possibile accorgersi di lui da ogni parte della città. Il Sakurajima è alto 1117 metri, il suo imponente cono occupa un’area di 50 chilometri quadrati.

Questo, che una volta era un’isola, venne unita alla baia di Kinkō, sulla penisola di Satsuma, a causa della lava solidificata dopo l’eruzione del 1914. Durante un’altra eruzione, che avvenne l’8 agosto 2013, la città di Kagoshima fu coperta da una ingente quantità di cenere e il cielo si oscurò in breve tempo.

La calda città di Kagoshima si estende sulla costa, lungo le sue strade si trovano molte palme. Chi è stato a Okinawa, o altre mete tropicali del Giappone, troverà un’atmosfera familiare. Inoltre, l’influenza del vulcano fa sì che il territorio sia cosparso di zone termali.

Come raggiungere Sakurajima

Clicca qui per le informazioni sull’accesso a Kagoshima e al monte Sakurajima.

 tsubame

Impressioni

– Kagoshima, la “Napoli del Giappone” –

Da italiano, ci siamo recati a Kagoshima per verificare questo famoso detto, che ai giapponesi tanto piace.

 

Panorama 2

Arrivati alla stazione centrale di Kagoshima, abbiamo subito notato l’enorme ruota panoramica installata sopra l’edificio: una ruota panoramica in cima ad una stazione ferroviaria non l’avevamo mai vista.

Dal piazzale di fronte alla stazione, è possibile prendere il tram, una delle tre reti dell’isola di Kyūshū, assieme a Kumamoto e Nagasaki. Abbiamo preso un tram della linea 2, rossa, in direzione “stazione di Kagoshima”*, scendendo poi alla fermata “Sakurajima Sambashi“, vicino alla quale si trova l’attracco del traghetto diretto a Sakurajima.

Il vulcano è situato proprio di fronte al porto di Kagoshima, a circa un quarto d’ora di navigazione.

* nota: in città sono presenti due principali stazioni ferroviarie, dal nome facilmente confondibile: Kagoshima-Chūō è la principale, e maggiore, usata generalmente da chi arriva con lo shinkansen da fuori città; Kagoshima è invece la precedente stazione centrale, ormai declassata a fermata per i soli treni regionali. 

DSCF9001

Dal traghetto abbiamo potuto ammirare il Sakurajima, sormontato da una coltre di nubi che celavano la vetta. Era per noi la prima volta che ci avvicinavamo così tanto ad un vulcano attivo!

Quando si scende dal traghetto ci si ritrova immediatamente al cospetto del centro visitatori del Sakurajima; qui, all’interno, è adibito un piccolo museo che, con plastici, ricostruzioni e video interattivi, spiega molte cose sulla crescita del vulcano, le sue caratteristiche naturali e la sua storia.

Ci sono anche interessanti pezzi di lava solidificata esposti qui e là, oltre a rare specie di piante che crescono esclusivamente qui.

DSCF9048

Qui di seguito, elenchiamo alcuni altri posti interessanti da non farvi sfuggire durante la vostra visita a Kagoshima!

Osservatorio di Yunohira

Questo osservatorio è situato a 380 metri sul livello del mare, alle pendici del vulcano, e da qui è possibile ammirare il cratere orientale.

 

Santuario Kurogami

La poderosa natura che ha forgiato il Sakurajima nei secoli è stata indubbiamente oggetto di culto dai tempi antichi.
Nel santuario Kurogami, i due terzi di un torii (portale sacro dei santuari shinto) sono sepolti dalla cenere, a causa dell’eruzione del 1914.

 

Terme del magma

E’ possibile immergersi in questa sorgente termale, dove l’acqua è riscaldata dalla caldera del vulcano situata in profondità. L’impianto, grazie a una finestra ampia e luminosa permette di rilassarsi, ammirando il paesaggio vulcanico circostante, facendo un bagno caldo.

 

 

Oltre a questi luoghi, per concludere, presentiamo due punti strategici per ammirare un fantastico panorama di Kagoshima e della sua montagna.

 

Il primo è il parco Shiroyama.

Kagoshima_and_Sakurajima

In origine il parco ospitava il castello di Kagoshima, che purtroppo negli anni si è perso, fra combattimenti e calamità naturali. Oggi rimane una bella terrazza, con ampia veduta sulla città, e in particolare sulla baia di Kinkō e, ovviamente, sul Sakurajima.

Suggeriamo questo posto soprattutto per la vista notturna.

 

Il secondo è un giardino giapponese, chiamato Sengan-en.
Questo parco è raggiungibile in autobus dalla stazione centrale (Kagoshima-Chuo) e dal parco Shiroyama.

Questo luogo è puro incanto: lo stile giapponese e l’armonia del giardino e degli edifici creano una visuale sublime, incorniciata da alberi e lo spazioso orizzonte.

Isoteien-sakurajima2

La prefettura di Kagoshima, oltre alla città capoluogo in sé, offre davvero molto! Le isole di Yakushima (patrimonio naturale Unesco) e Tanegashima, le tropicali isole Amami, la penisola di Satsuma, il parco di Kirishima e il suo altopiano vulcanico…Kagoshima vi aspetta!

 

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.