*

Il monte Kōya – 高野山

Date: Updated:2014/11/12 Italiano

flag_jp ukus

Koyasan1

SONY DSC

Questa volta andiamo a visitare il monte Kōya, situato nella prefettura di Wakayama, riconosciuto come patrimonio mondiale!

 

Si tratta di un monte mistico da una lunga storia passata. Qui si allenava il monaco Kūkai, noto anche con il titolo postumo di Kōbō-daishi: su questo monte egli fondò nel periodo Heian la setta buddhista dello Shingon. Anche oggi molte persone si recano qui per pregare.

 

Cos’ha di speciale il monte Kōya?

SONY DSC

Il monte Kōya custodisce molti tesori ritenuti patrimoni mondiali dall’UNESCO. Tra questi il più famoso è il tempio Kongōbu-ji, situato in mezzo a una silenziosa foresta, dove l’ambiente è conciliante in ogni stagione. Nell’area detta Oku-no-in ci sono diverse tombe, si possono vedere anche quelle di nobili o signori feudali, i daimyō. Al centro si trovano anche lapidi di membri della famiglia Tokugawa, e qui riposano Ieyasu, Iemitsu e Hidetada.

 

Come si arriva al monte Kōya?

Koyasan

Partendo da Tōkyō la prima cosa da fare è spostarsi a Ōsaka. Con lo shinkansen si arriva alla stazione di Shin-Ōsaka e da lì si può raggiungere la stazione di Nanba con la linea Midōsuji della metropolitana.

 

Questa stazione è raggiungibile anche dall’Aeroporto Internazionale del Kansai tramite la linea Nankai, se si vi siete recati a Ōsaka in aereo.

 

Prendere l’espresso “Kōya-gō” diretto a Gokurakubashi dalla stazione di Nanba è il modo più comodo e veloce per raggiungere il monte Kōya. Se non volete prendere l’espresso (il cui biglietto costa 760 yen), dalla stazione di Nanba andate fino alla stazione di Hashimoto:

SONY DSC

Qui cambiate con un treno locale diretto alla stazione di Gokurakubashi, dove potere salire sulla funicolare, che attraversa la foresta della montagna: questo costituirà senz’altro uno dei ricordi del monte Kōya!

 

Scendendo dalla funicolare ci si trova nella stazione di Kōyasan: per visitare al meglio il luogo è bene salire sul Nankai Rinkan Bus e scendere alla fermata “Senju-in-bashi“: il biglietto costa circa 280 yen.

E’ inoltre possibile utilizzare il proprio “Kansai Pass” o il “ya-san World Heritage Ticket” per accedere al sito. Con quest’ultimo si possono risparmiare circa 800 yen sul biglietto di andata e ritorno, e utilizzare i bus sul monte Koya. Per ulteriori informazioni (in giapponese), vi rimandiamo a questo link: http://tinyurl.com/llv4yge

 

Inoltre, vi ricordiamo che il Japan Rail Pass non può essere utilizzato sulla linea Nankai da Namba al monte Koya.

 

Impressioni

SONY DSC

Mentre mi spostavo da Ōsaka, urbanizzata e vivace, al monte Kōya, ho avuto l’impressione di fuggire dalla civiltà moderna. Dopo essere partito dalla stazione di Namba il treno è entrato poco a poco in un paesaggio idilliaco: mi sono improvvisamente trovato nella foresta e poi sul monte.

 

L’atmosfera del monte Kōya cambia a seconda della stagione, ma posso testimoniare che il luogo è stupendo in ogni periodo dell’anno. In primavera l’aria è fresca e colorata dallo sbocciare di nuovi fiori, e in autunno le foglie hanno dei colori magnifici. Anche la neve invernale rende il monte Kōya un posto speciale in inverno, e d’estate, i 1000 metri d’altezza della zona offrono refrigerio dall’afa di Osaka e Kyoto.

 

L’Oku-no-in è avvolto da un’atmosfera misteriosa: Il contrasto tra il rosso vermiglio del Kongōbu-ji e la neve bianca è stato molto suggestivo quando sono stato qua in inverno. Nell’Oku-no-in ho avuto anche la fortuna di incontrare dei monaci durante una delle loro pratiche ascetiche, e mi sono sentito per un attimo vicino al vero e autentico Giappone del passato.

Related Post

Google Adsense

Google Adsense

Message

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Google Adsense

Ishigaki-jima – 石垣島

Il mare, l’estate: due pa

Monte Nokogiri – 鋸山

Parliamo di una delle meraviglie de

Noboribetsu Onsen – 登別温泉

In tutte le leggende giapponesi più

More...

shares
PAGE TOP ↑