Il monte Kōya – 高野山

Il monte Kōya, situato nella prefettura di Wakayama, è uno dei luoghi più sacri del Kansai in cui si raccolgono numerosi templi: ora patrimonio UNESCO, è il luogo di nascita della scuola Shingon, per mano del monaco Kūkai.

Koyasan1

Cos’ha di speciale il monte Kōya?

Il monte Kōya custodisce molti tesori ritenuti patrimoni mondiali dall’UNESCO. Tra questi il più famoso è il tempio Kongōbu-ji, situato in mezzo a una silenziosa foresta, dove l’ambiente è conciliante in ogni stagione.

Nell’area detta Oku-no-in ci sono diverse tombe, si possono vedere anche quelle di nobili o signori feudali, i daimyō. Al centro si trovano anche lapidi di membri della famiglia Tokugawa, e qui riposano Ieyasu, Iemitsu e Hidetada.

Come si arriva al monte Kōya?

Per scoprire come arrivare al monte Koya, clicca qui!

Impressioni

Mentre ci spostavamo da Ōsaka, urbanizzata e vivace, al monte Kōya, abbiamo avuto l’impressione di fuggire dalla civiltà moderna. Dopo essere partiti dalla stazione di Nanba, il treno è entrato poco a poco in un paesaggio idilliaco: ci siamo improvvisamente trovati nella foresta di Wakayama.

L’atmosfera del monte Kōya cambia a seconda della stagione, ma posso testimoniare che il luogo è stupendo in ogni periodo dell’anno. In primavera l’aria è fresca e colorata dallo sbocciare di nuovi fiori, e in autunno le foglie hanno dei colori magnifici. Anche la neve rende il monte Kōya un posto speciale in inverno mentre, in estate, i 1000 metri d’altezza della zona offrono refrigerio dall’afa di Ōsaka e Kyōto.

L’Oku-no-in è avvolto da un’atmosfera misteriosa: il contrasto tra il rosso vermiglio del Kongōbu-ji e la neve bianca è stato molto suggestivo. Nello Oku-no-in abbiamo avuto anche la fortuna di incontrare dei monaci durante una delle loro pratiche ascetiche, ci siamo sentiti per un attimo vicino al vero e autentico Giappone del passato.

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.