*

Rebun-tō – 礼文島

Date: Updated:2014/11/12 Italiano

flag_jp ukus

Rebunto1

SONY DSC

Avete mai sentito parlare di Rebun-tō? Se non è la prima volta che sentite questo nome, l’avrete senz’altro sentito nominare solo poche volte.

Rebun-tō è un’isola a nord-ovest di Hokkaidō, una regione dalle caratteristiche molto varie e tra loro differenti. L’isola di Rebun-tō costituisce una di queste zone particolari.

Il suo nome in lingua Ainu, “Repun Shiri”, significa “isola a largo”.

 

Cos’ha di speciale Rebuntō?

usuyukisou

Rebun-tō è famosa per essere la patria di alcuni fiori selvatici rari, e viene quindi soprannominata “isola dei fiori“.

Tra questi suscita particolare interesse il fiore chiamato “Usuyukisō“(Leontopodium microphyllum), simile alla famosa Stella Alpina che cresce sulle Alpi europee.

Provando a paragonarli, ci si accorge che i petali dello Usuyukisō sono più lunghi.

Rebun-tō è un posto dagli scenari unici: può sembrare un luogo desolato, ma visitando l’isola nel periodo che va da giugno ad agosto, quando le piante fioriscono, ci si trova in un luogo dove la natura è rigogliosa. Il contrasto che si crea tra il colore verde scuro dei monti e il blu profondo del mare è impressionante.

SONY DSC

Il punto più alto dell’isola è la cima del Rebun-dake, che raggiunge i 490 metri d’altezza: da lì, nei giorni limpidi, è possibile intravedere la sagoma del monte Rishiri Fuji, situato nella vicina isola di Rishiritō.

 

Come si arriva a Rebuntō?

L’isola di Rebuntō è lontana da ogni città, lo stesso vale anche per il capoluogo di Hokkaidō, Sapporo: è difficile recarvisi in giornata.

Se poi venite dal Kantō, sarebbe bene pianificare un viaggio di almeno due giorni.

L’aeroporto più vicino all’isola di Rebuntō è quello di Wakkanai, per il quale esistono anche voli diretti dall’aeroporto di Haneda.

Accesso all'isola di Rebun

■ Dall’aeroporto di Wakkanai ci si deve per prima cosa dirigere verso l’omonima città: qui si prende il “Sōya bus” che vi porterà fino al “Ferry Terminal” (il viaggio ha una durata di 35 minuti e costa 590 yen).

In una giornata ci sono solo tre corse di andata e ritorno, ma il servizio è coordinato con gli orari dei voli ANA.

http://www.soyabus.co.jp/kuukou.htm

Se invece si usa il taxi, la tariffa è di quasi 4.000 yen.

SONY DSC

Dal terminal traghetti si prende il traghetto “Heart Land Ferry”: questo vi porterà in poco meno di due ore al porto di Kafuka-kō, nell’isola di Rebun-tō (il biglietto costa 2.300 yen).

E’ possibile imbarcare anche l’auto (al costo di 17.000 yen), ma una volta sull’isola il numero di tratti percorribili in macchina è limitato.

Sull’isola è presente un percorso per fare hiking e consigliamo, dunque, di esplorare il luogo a piedi.

 

■ Dall’aeroporto di Rishiri, con l’autobus o il taxi si raggiunge il terminal traghetti di Oshidomari. Da lì e possibile raggiungere il porto di Kafuka (il viaggio dura 40 minuti e costa 400 yen).

http://www.soyabus.co.jp/rishiri_h25.11.01.pdf

 

Impressioni

SONY DSC

Sono stato sull’isola di Rebun-tō durante il mio viaggio di una settimana in Hokkaidō: quando da Wakkanai mi stavo dirigendo verso l’isola, ho provato una grande emozione: la costa, con il suo colore verde scuro, mi ha subito impressionato. Sceso dal traghetto, ho raggiunto il villaggio di Kafuka: quest’ultimo si trova nel cuore dell’isola, ed è quindi un buon punto di riferimento da cui iniziare l’esplorazione.

Ho alloggiato presso un camping a Funadomari, nella parte settentrionale di Rebun-tō: il luogo era molto bello con il mare, la spiaggia sabbiosa e le colline circostanti.

Nella costa occidentale ci sono due percorsi per hiking,uno di quattro ore e uno di otto.

In quella orientale, invece, possono circolare auto, autobus e biciclette.

Ho preso l’autobus per andare da Kafuka a Sukotonmisaki, a nord. Ho incontrato anche molte foche, procinte a tuffarsi nelle acque profonde!

Sull’isola ci sono Bed&Breakfast, Ryōkan e campeggi dove poter alloggiare, ma raccomando di prenotare in anticipo, specialmente se volete andare a Rebun-tō in estate.

SONY DSC

Qui la natura raccoglie il mare e la montagna in un insieme unico: se ne avete l’occasione, visitate quest’isola meravigliosa!

Related Post

Google Adsense

Google Adsense

Message

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Google Adsense

Monte Nokogiri – 鋸山

Parliamo di una delle meraviglie de

Noboribetsu Onsen – 登別温泉

In tutte le leggende giapponesi più

Kaiko-en 懐古園

Secondo molti, è Karuizawa a rappre

More...

shares
PAGE TOP ↑