*

Monte Aso – 阿蘇山

Date: Updated:2014/11/12 Italiano

flag_jp ukus

Asosan

1024px-Mt.Aso_and_caldera01

Nell’isola di Kyūshū sono presenti molti luoghi affascinanti; questa volta presenteremo il monte Aso, situato proprio nel cuore di questa isola.

 

Cos’ha di speciale il monte Aso?

SONY DSC

Immerso nel parco nazionale Aso-kujū, il monte Aso (la cui cima raggiunge i 1592 metri) è il più “sveglio” tra i vulcani attivi del Giappone. Anche se comparato alle altre montagne non spicca per la sua altezza, tra i vulcani è il più esteso della nazione.Inoltre le dimensioni della sua famosa caldera lo rendono tra i più importanti al mondo.

Secondo i ricercatori, la quantità di lava eruttata fino a oggi dal monte Aso sarebbe pari al volume del monte Fuji. E’ possibile salire fino alla caldera con la funivia e fare hiking durante la visita.

 

Come si arriva al monte Aso?

SONY DSC

La casa del Aonte Aso è la prefettura di Kumamoto: l’aeroporto di Kumamoto è collegato con voli diretti alle principali città del Paese. Qualora ci si volesse recare nella città con lo Shinkansen, la stazione di Kumamoto è comodamente raggiungibile con tutti i treni Kyūshū Shinkansen. Dalla stazione di Shin-Ōsaka si possono prendere il “Sakura“, il “Mizuho” e il “Nozomi” (gli ultimi due non si possono prendere se utilizzate il JR Pass) delle linee Sanyō Shinkansen e Kyūshū Shinkansen. Cambiando con la linea Hōhi alla stazione di Kumamoto, si scende una volta giunti nella stazione di Aso (circa 100 minuti di viaggio con il treno locale, 70 minuti con l’espresso). Da qui si prosegue quindi per 30 minuti con l’autobus per la cima del monte della compagnia Sankō Bus (30 minuti circa).

 Le informazioni si possono trovare qui:http://tinyurl.com/mtt8jzn

luoghi raggiungibili con l’autobus, con prezzo dalla fermata di partenza

Museo Kusasenri del vulcano Aso (470 yen), con la vicina radura di Kusasenri.

800px-Mt.Aso_crater

● Per la stazione della funivia si scende al capolinea, la stazione di Aso-San Nishi (540 yen); da qui si arriva al cratere Nakadake (andata e ritorno 1.000 yen). Nel caso si voglia invece andare a piedi, c’è un percorso di 30 minuti.

Attenzione: il cratere Nakadake è un’area vulcanicaDurante le eruzioni di zolfo è proibito l’accesso. Inoltre raccomandiamo di fare attenzione nel caso abbiate problemi respiratori.

 

Il monte Aso è visitabile in giornata utilizzando i mezzi pubblici ma, essendo questi numericamente limitati, vi consigliamo di fare attenzione agli orari.

Se invece volete visitare il monte liberamente vi consigliamo di farlo in automobile: dalla stazione di Aso-san Nishi al cratere Nakadake è disponibile una buona strada a pedaggio, il cui pedaggio è di 560 yen; potete inoltre accedere facilmente al monte Komezuka, un vulcano dalla forma conica ricoperto d’erba, dal simpatico aspetto (il significato di “komezuka” è “collinetta di riso”).

 

Impressioni

 

Mentre con l’espresso “Kyūshū-ōdan“, da Kumamoto mi dirigevo alla stazione di Aso-san all’inizio di novembre, ho potuto ammirare il paesaggio lussureggiante della vegetazione dal treno. I miei occhi sono subito stati catturati dalla singolare stazione in legno scuro di Aso, molto elegante. Nella piazza di fronte, ci sono taxi, un ufficio turistico e un piccolo negozio: l’atmosfera è molto tranquilla.

Questa volta alloggiai presso lo “Aso-san Youth Hostel” e visitai un po’ i dintorni (nei pressi si trova anche un piccolo santuario solitario). La cittadina di Aso è un posto calmo e pacato.

SONY DSC

Per prima cosa, mi sono recato al campo Kusasenri con l’autobus. Questo è situato nella conca della caldera del monte Aso: qui ho potuto vedere cavalli e mucche pascolare.

Nel pomeriggio, di nuovo in autobus, mi sono recato alla stazione di Aso-san Nishi. Purtroppo questo giorno c’era nebbia e quindi decisi di non salire al cratere Nakadake.

Mentre aspettavo l’autobus per il ritorno, trovai un piccolo santuario vicino alla stazione della funivia.

Con la nebbia, il posto assunse un ché di misterioso, e anche un pochino lugubre, ma sicuramente ne avrò un buon ricordo.

Se la prossima volta troverò bel tempo, andrò sicuramente a vedere il cratere Nakadake e il vicino Komezuka.

Google Adsense

Google Adsense

Message

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Google Adsense

Monte Nokogiri – 鋸山

Parliamo di una delle meraviglie de

Noboribetsu Onsen – 登別温泉

In tutte le leggende giapponesi più

Kaiko-en 懐古園

Secondo molti, è Karuizawa a rappre

More...

shares
PAGE TOP ↑