Tokashiki-jima – 渡嘉敷島

Tokashiki-jima è un’isola sub-tropicale di Okinawa, un paradiso naturale dove l’oceano regala paesaggi mozzafiato e incontri con pesci colorati, coralli rigogliosi e tartarughe marine. Arrivare qui dall’isola principale richiede poco tempo!

SONY DSC

Che cos’ha di speciale Tokashiki-jima?

Tokashiki-jima è la più orientale delle Isole Kerama, ed è situata a 30 km a ovest di Okinawa. Questa piccola isola di trova dunque vicino a Naha, il capoluogo di Okinawa, ed è bagnata da un mare meraviglioso, dove vi si respira un’atmosfera di pace.

Sorprendentemente, Tokashiki-jima è un luogo poco visitato. Gli alloggi e le sistemazioni si trovano nella sua parte meridionale: non ci sono grandi resort, ma al contrario si possono trovare molte sistemazioni in guest houses o minshuku a gestione familiare.

Tokashiki-jima è un luogo rinomato tra gli appassionati di subacquea, e il numero di posti in cui soggiornare è limitato; per questi motivi prenotare è consigliato nel caso si voglia visitare l’isola in estate, la “diving season”.

SONY DSC

Quest’isola offre due spiagge semplicemente paradisiache: Aharen (阿波連) e Tokashiku (渡嘉志久); i kanji per i nomi di questi luoghi si leggono in maniera diversa dal giapponese ordinario, si tratta infatti di nomi tipicamente Okinawensi.

La maggior parte dei servizi e delle comodità si trovano principalmente sulla spiaggia di Aharen, fare diving e snorkeling qui è
molto popolare. La sabbia bianca continua per circa 800 metri lungo Aharen; da qui è possibile vedere alcune isole in lontananza, fra cui Hanarejima, un isolotto direttamente in mezzo alla baia, raggiungibile con una piccola imbarcazione.

Hawaii_turtle_2

La sabbia bianca si trova anche lungo gli 800 metri di estensione della spiaggia semicircolare di Tokashiku. Data la scarsità di sistemazioni, qui il numero di persone è minore rispetto a Aharen. Tuttavia, qui si può trovare una grande sorpresa: le tartarughe di mare! Molti esemplari di questo animale si raccolgono nelle vicinanze della spiaggia, ed è possibile vedere la figura di queste tartarughe mentre nuotano nell’oceano, e anche avvicinarvisi fino a quasi poterle toccare.

A Tokashiki-jima si possono noleggiare delle biciclette: percorrere l’isola su due ruote godendo della vista del mare azzurro è il massimo!

Come si arriva a Tokashiki-jima?

Per scoprire come raggiungere l’isola, clicca qui!

Impressioni

Abbiamo visitato Tokashiki-jima a settembre, durante il nostro viaggio a Okinawa, su consiglio di un amico.
Ci siamo recati sull’isola col catamarano Marine Liner.

Raggiunta Aharen in autobus, abbiamo fatto il check in alla guest house che avevamo prenotato, dirigendoci poi verso il mare!

La sabbia bianca, il mare azzurro, la giungla verde. Che paesaggio magnifico!

SONY DSC

Alla spiaggia di Aharen si trovano bar e altri posti dove mangiare, insieme a negozi e noleggi di materiale sportivo, quali surf, ombrelloni e così via.

Dopo aver steso l’asciugamano sulla sabbia ci siamo subito tuffati in acqua! Il mare di Tokashiki-jima è davvero trasparente, ha una visibilità di circa 50-60 metri: abbiamo ammirato lo spettacolo di tanti pesci colorati e  coralli.

SONY DSC

Arrivata la sera, abbiamo deciso di fare una passeggiata lungo la spiaggia di Aharen. Abbiamo fotografato alcuni graziosi gatti randagi, granchi e pagur, ascoltando il suono tranquillo delle onde.

S

La mattina seguente abbiamo noleggiato una bicicletta e siamo andati all’altra spiaggia dell’isola, Tokashiku. Questa dista solo 4 km da Aharen, la strada per arrivarci è però in salita. Pedalare fino a Tokashiku è stato un po’ stancante, ma la fatica è stata più che ripagata da un paesaggio a dir poco idilliaco.

Dopo essere arrivati, abbiamo fatto un bagno e, come ci aveva detto il nostro amico, abbiamo visto molte tartarughe di mare  girare indisturbate attorno a noi. Ci si può avvicinare a loro al punto da poterle toccare ma, ovviamente, è meglio limitarsi ad ammirarle e lasciarle così alla loro tranquillità.

S

Quello fatto a Tokashiki-jima è per noi un magnifico viaggio da ricordare non solo per il mare, ma per l’atmosfera di quest’isola paradisiaca. Okinawa, ancora una volta, non ci ha delusi ed è andata oltre tutte le aspettative.

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.